Trailer Mostra "Le donne nell'arte" di Elisa Marianini 6 ottobre/7 dicembre 2019

Ad Blocker Detected

Our website is made possible by displaying online advertisements to our visitors. Please consider supporting us by disabling your ad blocker.



6 ottobre 2019 – 7 dicembre 2019

ATELIER ELISA MARIANINI
Scarperia San Piero (FI)
Traversa del Mugello SP 551, Via Provinciale 14h, 50038

ingresso libero per prenotazioni visite guidate:
cell. 3392933799 elisamarianini@tiscali.it

La mostra “La donna nell’arte” – pensata in occasione della seconda edizione del Festival promosso da Serena Dandini su “L’Eredità delle donne” – presenta dipinti della pittrice e storica dell’arte Elisa Marianini, affiancati ad omaggi su grandi autori in un insieme di opere tutte accomunate da una riflessione sulla donna.
Le tecniche utilizzate sono molto diverse, nelle opere contemporanee prevale un materiale come l’encausto e malta uniti a foglia oro, argento e colori metallici preparati artigianalmente con pigmenti iridescenti, oltre all’impiego di colori ad olio, mentre per tutti gli altri dipinti sono state utilizzate le stesse tecniche pittoriche che gli autori considerati hanno adottato in base allo stile e all’epoca di riferimento. Le opere in mostra spaziano dalle Madonne su tavola fondo oro, alle muse ispiratrici di molti artisti, passando dal tema mitologico alla “femme fatale”. La donna vista come Madonna, madre di famiglia, amica, complice dell’uomo, angelo del focolare ma anche diabolica e in antitesi con l’universo maschile, solare. Pur nelle immancabili differenze – che è necessario mantenere ed esaltare – l’uomo e la donna sono due facce della stessa medaglia, uguali e allo stesso tempo profondamente diversi. Diversi nel fisico, nei ruoli, nei pensieri e nelle espressioni, nella cultura ma che affrontano la vita cercando un equilibrio, un accordo per formare una famiglia, amarsi ed avere dei figli. Dal loro scontro/incontro continua la vita nell’universo. Il nostro percorso di vita dovrebbe essere finalizzato alla comprensione reciproca, a valorizzare le nostre differenze, che vanno intese non come antitesi ma come complementarietà che possono integrarsi e arricchirsi vicendevolmente. Questo è il segreto che si cela dietro alle differenti opere, che invitano ad una riflessione sulla vita, attraverso la figura della donna.
Le donne nell’arte. Non solo muse e modelle ma soprattutto artiste. Gli appassionati di arte moderna e contemporanea potranno citare qualche nome di artiste donne nell’arte soffermandosi generalmente sul ventesimo e ventunesimo secolo. La nostra memoria è gremita di tanti nomi maschili, dato che per molti secoli le donne sono rimaste invisibili fra le mura di casa o di un convento, dedite alle arti decorative e alle arti cosiddette “minori” quali il ricamo, la tessitura, la miniatura. Durante il Medioevo le donne non possono intraprendere nessun tipo di apprendistato nelle botteghe d’arte o artigiane; per cui fino al Cinquecento viene repressa e ignorata ogni loro aspirazione artistica. Solo a partire dal XVI secolo alcune pittrici riescono a farsi conoscere oltre i confini cittadini, mentre le più dotate s’impongono anche in ambito europeo. Nel 1563 nasce a Firenze l’Accademia del Disegno, ma solo nel 1616 vi fu ammessa una donna – Artemisia Gentileschi – la maggiore pittrice del Seicento.
Nella società le donne hanno rivestito il ruolo di madri, educatrici, insegnanti. Ma l’egemonia maschilista per molti secoli ha istruito la donna ad essere protagonista della sola procreazione e poi della cura dei figli, passando inoltre dalla tutela genitoriale a quella del marito. Così è stato anche per le donne artiste.
La parità uomo donna appare oggi come un fatto scontato, naturale che solo l’errore, l’ignoranza o l’egoismo hanno disconosciuto per millenni.
Alcune opere della mostra ci raccontano i ruoli delle donne e le loro sofferenze.

source: https://otrasnoviaxeiro.com/

Xem thêm các bài viết về Giải Trí: https://otrasnoviaxeiro.com/category/giai-tri/

Leave a Reply